IMG-20170907-WA0011

COMMENTI

“Il momento che mi è piaciuto di più è stato quello della mappa della visione perché nel costruirla ho sentito libertà di pensiero, ho sentito le mie emozioni fluire senza l’intervento della mia parte razionale che è rimasta silente”

“Consiglio questo tipo di corso a chi non sa lasciarsi andare. Liberatorio e energizzante”

“Complimenti!!! Finalmente un corso che mi ha dato molto”

“Abbiamo tolto la maschera. Abbiamo approfondito le conoscenze e scoperto lati che fino ad oggi erano sconosciuti  di persone che conosciamo da anni”

“Ho avuto la possibilità di meditare su me stesso e pormi problemi sui quali avevo scarsamente riflettuto in passato”

“Ottimo Team di professionisti che ha instaurato fiducia”

“Ho trovato il corso innovativo, divertente, capace di farti riflettere, capace di creare aggregazione”

” Un ringraziamento perché conoscendo già metodologie basate sull’intelligenza emotiva ho potuto consolidare e ampliare la mia esperienza nel campo”

” Il corso è stato coinvolgente condotto con professionalità e capacità, mi ha fatto sentire a mio agio e sebbene impegnativo non mi sono stancata!”

I CONTENUTI DEL CORSO

Un insegnante di successo

Per essere un insegnante di successo bisogna avere competenze amplissime relative alla didattica ma soprattutto è importante saper sviluppare una buona relazione con gli allievi: così come non c’è un capo senza collaboratori, non c’è un insegnante senza gli allievi.

Il Docente nella sua migliore versione ha un corpo di allievi che lo seguono e ne accettano l’influenza. E per sviluppare questa interazione deve capire di cosa i propri allievi hanno bisogno.

Per svolgere al meglio tale attività non bastano le competenze, il talento e l’esperienza; ma è necessario un atteggiamento mentale globalmente positivo.

A questo scopo non proponiamo l’ennesimo corso di formazione, che mira a sviluppare delle altre competenze specifiche, ma uno spazio dedicato alla “persona” dell’insegnante, in cui sperimentare il miglioramento delle proprie potenzialità.

Da cosa dipende il nostro atteggiamento mentale?

Dai nostri stati d’animo, dalla nostra autostima, dai nostri metaprogrammi (filtri percettivi con cui interpretiamo la realtà), dalle nostre convinzioni, dal nostro stile di comunicazione (personalità), dalle nostre motivazioni, dalla nostra intelligenza emotiva.

E il nostro atteggiamento mentale può essere migliorato, attraverso l’allenamento della nostra mente, come qualsiasi muscolo del nostro corpo. Utilizziamo normalmente la mente per il 10 – 20% delle sue potenzialità, ma il suo utilizzo può essere rafforzato per condurre a conquiste difficilmente immaginabili e di cui tutti abbiamo bisogno per cambiare la realtà attuale. E noi come insegnanti abbiamo questo importante compito da svolgere.

Programma del percorso:

Introduzione: 3 ore

Autostima. Credere in me mi da coraggio, entusiasmo e forza per realizzare nei miei sogni e raggiungere i miei obiettivi: 5 ore

Strumenti di comunicazione. Come comunicare meglio con i ragazzi e con i colleghi: 4 ore

Gestione delle emozioni. Comprendere meglio le mie emozioni mi consente di non esserne sopraffatto; esprimerle mi consente di non implodere; conoscerle mi permette di essere più in sintonia con i ragazzi: 4 ore

Si tratta di due moduli da 8 ore ciascuno da farsi il sabato, la domenica, un giorno feriale , in due settimane separate o anche in un solo weekend

Poi si potrà proseguire in un programma pluriennale che conduca ad approfondire tutti gli altri temi.

Scroll Up