IL TRATTAMENTO DEL DISTURBO DELLA COMUNICAZIONE SOCIALE E LE SUE CARATTERISTICHE

periactin pills online without a rx.


Il disturbo della comunicazione sociale è un disturbo dello sviluppo distinto dai disturbi dello spettro autistico e riconoscibile da un deficit nell’uso della comunicazione, sia verbale sia non verbale.

Un essere umano, durante il ciclo di tempo che va dall’infanzia all’adolescenza, affronta numerosissimi cambiamenti che riguardano lo sviluppo cognitivo, fisico, affettivo e comportamentale. In questi anni , dunque si viene costretti a gestire innumerevoli tappe di sviluppo che sono fondamentali alla costruzione dell’identità di un’individuo, come ad esempio: la scuola, l’autonomia, le regole sociali e i diversi rapporti con i coetanei e gli adulti. Se queste fasi non sono superate in maniera adeguata, possono essere causa di disagi e alterazioni del comportamento.


Il Disturbo Della Comunicazione Sociale Nei Bambini

Le difficoltà maggiori riscontrate nel disturbo della comunicazione sociale è lo sviluppo di un utilizzo pragmatico e sociale del linguaggio. Lo sviluppo del linguaggio viene distinto in due livelli:

  • quello semantico, che riguarda la capacità di un bambino di apprendere i significati concettuali delle parole,
  • quello pragmatico, riguardante invece l’uso del linguaggio comunicativo verbale e non verbale con finalità e conseguenze pratiche sull’interazione sociale.

I bambini con disturbo della comunicazione sociale, nonostante riesconano a capire i significati concettuali dietro le parole, non riescono a sviluppare un uso sociale di tali espressioni, ovvero non riescono ad adeguare in maniera corretta il loro modo di parlare al contesto, a rispettare i turni della conversazione, ne a comprendere le intenzioni comunicative dei propri interlocutori o a capire il ritmo dei discorsi a cui si sta partecipando.


I Deficit Del Disturbo Della Comunicazione Sociale

Le difficoltà che caratterizzano il disturbo della comunicazione sociale sono le seguenti:

  • Deficit dell’uso della comunicazione per scopi sociali.
  • Compromissione della capacità di cambiare il tipo di comunicazione in base alle necessità dell’interlocutore o ai diversi contesti in cui ci si trova.
  • Difficoltà nel comprendere e rispettare le usuali norme della conversazione, ad esempio: un bambino con disturbi della comunicazione sociale potrebbe non capire (e di conseguenza non rispettare) i turni per prendere e/o dare la parola durante un discorso con un’eventuale interlocutore.

Per questi il disturbo della comunicazione sociale, che inizia a manifestartsi nelle fasi precoci dello sviluppo può, se non viene adeguatamente diagnosticato e trattato può compromettere lo sviluppo di una vita professionale, sociale e scolastica. Infatti, l’intervento terapeutico deve essere tempestivo rivolgendo i vari trattamenti non solo al bambini ma anche ai suoi familiari.

Contattaci per Qualsiasi Info

Scroll Up