Che Cos’è La Psicoterapia?

Si parla di psicoterapia quando viene seguito un percorso di trattamento dei disturbi psicologici ad opera di uno psicoterapeuta che, appunto, si occupa di diversi disturbi psicopatologici di diversa natura ed entità.

Nonostante esistano appunto diversi tipi di psicoterapia, essi si basano tutti sullo stesso strumendo fondamentale: la comunicazione. La psicoterapia non deve essere necessariamente individuale, ma bensì anche di gruppo o familiare.

La parola psicoterapia significa “cura dell’anima” ed è una terapia della psiche che viene realizzata tramite l’uso di strumenti psicologici come ad esempio: l’analisi interiore, il colloquio o il confronto insieme a tanti altri che hanno come obbiettivo la modifica dei processi psicologici che inducono malessere nella persona a cui causano sintomi come depressione, ansia o fobie. La psicoterapia ha diversi orientamenti teorici in base alle tecniche più adatti ai sintomi del paziente:  psicoterapia dleriana, psicosintesi, psicoterapia cognitivo-comportamentale ecc…

Come Funziona La Psicoterapia Per I Bambini?

Come già detto in precedenza, la psicoterapia utilizza come strumento la comunicazione, dunque per comunicare con un bambino è necessario utilizzare il suo linguaggio, ovvero quello del gioco. Facendo un gioco con il bambino, lo psicoterapeuta comunica con lui cercando di risolvere i suoi conflitti e aiutandolo a scoprire loro stessi, ad esempio può essere utile per capire che il bambino può capire come scaricare in maniera diversa la rabbia o l’ansia nel suo comportamento quotidiano.

Il gioco permette al bambino di unire realtà e finzione così da rappresentare esperienze confuse attraverso esso senza conseguenze sulla realtà della vita quotidiana. Nel caso in cui il bambino abbia vissuto dei traumi e quindi non in grado di giocare a cause della loro rigidità emotiva, il primo passo da compiere da parte del terapista è quello di renderli capaci di giocare, mettendoli a loro agio abbassando i livelli di ansia e stimolare la loro fantasia.

La psicoterapia viene usata anche per regolare il livello di attivazione emotiva e motoria del bambino, per insegnargli a rispettare le regole e i limiti per una giusta e costruttiva collaborazione con l’adulto. In questi casi il terapeuta deve instaurare una relazione accogliente ma contenitiva con il bambino per fargli acquisire una maggiore capacità di auto regolarsi e porsi da solo dei freni.

Contattaci per Qualsiasi Info

Scroll Up